settebello galeffi

Settebello: Il Manifesto di Galeffi | Recensione Album

Se esistesse un manuale sull’essere se stessi, sullo sfruttare la vostra personalità al meglio e capace di risolvere tutti i vostri problemi, lo leggereste?

Personalmente prenderei l’occasione al volo, ma mi duole dirvelo: una cosa così non esiste.

Ma ho una degna alternativa per voi.

Questo disco.

Oggi recensiamo SETTEBELLO, di Galeffi, uscito sotto Maciste Dischi/Polydor/Universal Music il 20 Marzo e prodotto dai Mamakass.

Ci era stato anticipato qualcosa, con i tre singoli già editi “Cercasi amore”, “America” e “Dove non batte il sole”, ma abbiamo avuto il piacere di ascoltare l’intero album in anteprima per guidarvi all’ascolto.

Cosa ne pensiamo ?

Che SETTEBELLO non si limita ad essere solo un disco.

Che non avremmo potuto chiedere un ritorno migliore.

Ma procediamo per gradi, traccia per traccia.

galeffi

SETTEBELLO | Recensione

Settebello

Tutti sempre presi dai nostri impegni quotidiani, immersi in routine stressanti che spesso ci portano sempre alla stessa cosa.

Al niente.

Un inno al goderci i momenti , anche perché tutto sommato il resto non conta.

“Come un fuoco d’artificio è solo una stella col guinzaglio, io non so ancora attraversare il cielo, proprio come un arcobaleno”

Monolocale

Funzioniamo io e te?

Se non esistessimo, il mondo girerebbe allo stesso modo?

Riflessioni che ti lasciano a pensare per ore, dando una visione più ampia della propria storia.

“Nei tuoi pantaloni sai che ci vivrei, monolocale dei giorni miei”

America

Certe volte la cosa difficile non è farlo, ma accettarlo.

E sappiamo tutti di cosa stiamo parlando.

Vi volete preparare ? Allora, questo è il pezzo giusto per voi.

“E il cielo, se vedi bene, è il pianterreno sotto di noi”

Dove Non Batte Il Sole 

Inadeguatezza di essere chi si è e frustrazione per tutte le sfortune che capitano quotidianamente , da pestare una pozzanghera con le scarpe nuove a far scuocere la pasta.

Ma se stanotte stai con me, ci scalderemo insieme.

“Tranquillo non ti devi preoccupare, vedrai domani andrà soltanto peggio, ma chi te lo fa fare?”

Grattacielo 

Avete mai avuto una relazione che non andava per niente bene, ma appena vi allontanavate da quella persona morivate dentro?

A quanto pare non siete i soli.

“Vicino a te non riesco a stare in piedi, senza di te io vado fuori, vado fuori di testa”

Quasi Quasi

Un piccolo momento di relax strumentale per farvi apprezzare al meglio il disco e per staccare dal mondo esterno.

Perché no? Quasi quasi.

“Tan tan tan tan , tan tan tan , tan tan, tan tan”

Tre Metri Sotto Terra

Gli amori non se ne vanno mai, restano sempre nella memoria delle persone.

Ripensiamo all’incontro , ripensiamo alle esperienze e ci sentiamo bene, perché la vita si affronta meglio in coppia.

Anche solo con il pensiero.

“Che poi alla fine è un po’ meglio morire che stare da soli”

Cercasi Amore 

Una relazione si fa in due, ed è un dare avere.

Anche se molto spesso ci rendiamo conto che è più un dare che avere, e cominciamo a scocciarci.

“Questo cuore no, non è un albergo”

Gas

Eccola li, quell’apatia post-relazionale, che quando arriva non ti fa sentire più niente, cominciando con il perdere appetito, interessi e voglia di fare qualsiasi cosa.

Ma tranquilli, si sopravvive.

“Sei sempre bella, anche con un filo di tristezza; pensa che noia se la vita fosse una carezza”

Bacio Illimitato

Nessuno ci era mai riuscito prima di te, mi hai stregato in poco tempo ed adesso non so come fare senza.

“Sei l’unica risposta ad ogni mia domanda / Che bandita che sei!”

Non solo un disco

SETTEBELLO si rivela un manifesto, una vera e propria storia da seguire passo passo e da imparare da essa.

Sonorità variegate, che spaziano dal cantautorale per poi andare sul rock, passando addirittura dal jazz, è un’avventura da scoprire tutta d’un fiato.

Una storia scritta con tutto il cuore.

Non potevamo aspettarci di meglio!

Please follow and like us:
error5
Tweet 20
fb-share-icon20