I CONSIGLI PER L’ASTA PERFETTA: il “listone” più glamour del web (scaricabile in formato pdf)

Fantallenatori le ferie sono finite. La vostra estate si tinge di rosa Gazzetta. E’ giunto il momento di prepararsi in vista dell’esamone da 12 CFU: SCIENZE DELLE ASTE E STUDI APPLICATIVI DEL FANTACALCIO.

  Lallenatore_nel_pallone

Blogstermind vi offrirà una guida comprensiva dei nomi che secondo noi non potranno mancare nel vostro team: squadra per squadra, ruolo per ruolo. Ecco a voi i primi consigli degli esperti della nostra redazione.

Cliccando qui potrete scaricare la versione de “I CONSIGLI PER L’ASTA PERFETTA” in formato pdf per i vostri tablet, smartphone, nokia 3310. I CONSIGLI PER L’ASTA PERFETTA by BLOGSTERMIND

Buon lavoro!

ATALANTA  

Atalanta-logo

Dopo quattro salvezze consecutive avvenute con Colantuono, esonerato il 4 marzo 2015, Edy Reja ha il compito di riconfermare l’ andamento delle ultime stagioni. Non sarà facile per il tecnico di Gorizia, affidandosi all’ormai collaudato 4-3-3.

PORTA

Tra i pali, quindi, l’ affidabile Sportiello rivelazione dello scorso campionato, 37 presenze e 2 rigori parati, con una media voto che supera quella del campione del mondo Gianluigi Buffon. Tanti i gol subiti ben 55 ma sicuramente non è l’ unico colpevole. Quest’ anno punta a riconfermarsi, ottimo acquisto per chi decide di risparmiare qualche fantamilione.

sportiellomarco3

DIFESA

In difesa Stendardo è il nome su cui puntare,  pilastro della difesa atalantina e con il vizietto del gol, 5 le ammonizioni nello scorsa stagione l’ unico punto debole del calciatore napoletano. Ottima riserva low cost.

GUGLIELMO-STENDARDO-AVVOCATO

CENTROCAMPO

Dopo una stagione altalenante il Papu Gomez è in cerca di riscatto. Nelle 24 apparizioni della stagione 2014/15, solo 3 reti e 2 assist, ma media voto oltre la sufficienza (6,09). Nell’ultima parte di stagione è stato uno dei trascinatori della squadra bergamasca segnando i 3 gol dalla 32 giornata in poi. Se continuerà con questo andamento sicuramente farà gioire molti fantallenatori. Con la sua tecnica e le sue giocate vuole trascinare la squadra atalantina, molti bonus possono arrivare dai suoi piedi.

Immagine

ATTACCO 

In attacco duello Denis Pinilla, difficilmente giocheranno in coppia, consiglio di prenderli entrambi o potrebbero arrivare molti S.V.

                                            2015_07_03_1157_1435935430_716289011_original

BOLOGNA

download

Il Bologna risale sul ring della A con un gran colpo: Destro!  Ladies and gentleman Bologna is back! Mr. Tacopina si affaccia sul palcoscenico della serie A, a suon di acquisti, in tipico stile zio americano. Le grandi aspettative di una piazza esigente, che per blasone e storia vuole rimanere nel campionato maggiore, verranno supportate dai fatti? Delio Rossi, allenatore di navigata esperienza, ha risollevato la squadra dopo la deludente gestione di Lopez ed è riuscito nell’ obbiettivo della società di riportare subito il Bologna in A. Per questo campionato sono arrivati molti volti nuovi. Andiamo a conoscere il nuovo Bologna.

Joseph-Tacopina1-19

PORTA
Mirante è buon portiere, ma soprattutto un grande professionista, lo ha dimostrato difendendo la porta del Parma nella sua stagione più nera.

DIFESA
In molti parlano bene di Oikonomou, questi i suoi numeri: 33 presenze per lui in B , 4 gol , 12 ammonizioni , 2 espulsioni: (francamente nulla di trascendentale). Fascino da eroe greco, adesso aspettiamo a vedere le sue gesta.

BOLOGNA AVELLINO oikonomou FOTO SCHICCHI

CENTROCAMPO

Reparto rivoluzionato! Rizzo, Crisetig, Pulgar. Attenti a quei due verrebbe da dire! Il primo è un punto fermo di prospettiva della nazionale U21 azzurra e potrebbe rappresentare un’ idea low-cost. Pulgar: cileno classe 94, 186 centimetri, ha debuttato nella serie B cilena come difensore centrale, poi come schermo davanti alla difesa, adesso è una mezz’ala d’ incursione. La sua caratteristica principale è il tempismo negli inserimenti, in patria lo paragonano già a Vidal! (Noi predichiamo cautela).  E’ una scommessa più per noi fantacalcisti che per Pantaleo Corvino, ds del Bologna, che per lui ha pagato una clausola rescissoria di 2.5 milioni. Sulla trequarti agirà il sempreverde Brienza non di prima fascia ma al giusto prezzo…

pulgar1

ATTACCO

Il colpo più a effetto della campagna acquisti è senza dubbio Mattia Destro, il quale dopo un’anonima esperienza rossonera ritorna alla Roma dove per l’ennesima volta viene messo ai margini. Arriva in Emilia per 10 milioni! Mica noccioline per una neopromossa. Destro è una punta centrale dotata di un elevato fiuto del gol e di un ottimo movimento in area di rigore. Ha avuto pochi estimatori , saprà smentirli? Adesso ne ha la possibilità.

Bologna yes we can!

Schermata-2015-05-11-alle-11.23.31-636x350

CARPI

3583

Vittima sacrificale pronta a immolarsi per il bene della Seria A o futura sorpresa da metà classifica? Cavalcata  condotta da Mister Castori compiuta grazie al collaudato 4-3-3. Il tecnico nel ritiro estivo è però passato ad attuare un 3-5-2.

PORTA

Brkic, dopo un bagno di umiltà, abbandona l’Udinese e le vane glorie di successo e sposa la causa della formazione emiliana. Sarà l’anno del rilancio per lui?

DIFESA

Spolli, di ritorno da una sciagurata avventura romana, sembra essere il difensore d’esperienza utile per dare coesione e solidità al reparto arretrato, coadiuvato da Bubnjic: difensore croato proveniente  dal rigoglioso vivaio dell’Udinese che accoglie quasi sempre esemplari pregiati.

10401659_1454117691558334_1355122756_n                            4f0255ccfcf2812d3f62dd8f8779c3f8-19354-d41d8cd98f00b204e9800998ecf8427e

CENTROCAMPO

Aspettando conferme dal campo, considerato che la maggior parte dei centrocampisti del Carpi non hanno mai calcato i campi della massima serie, vi consigliamo l’ex-juventino Marrone, unico insieme a Marthino, ad aver collezionato un considerevole numero di presenze, vedasi Juventus e Sassuolo.

11376373_1502229856733974_1764269521_n

ATTACCO

Dopo aver dimostrato grandi numeri nella serie cadetta, Mbakogu è pronto a mostrare le sue doti nella massima serie sperando di ripetersi. Fisico, freddezza e intensità sono le sue qualità. Riuscirà a scardinare le difese catenacciare delle “provinciali” e a saltare i difensori come birilli come era solito fare in serie B? Diamogli fiducia, staremo a vedere. Sicuramente sarà un vero spauracchio per i suoi avversari.

Black Mamba is in town baby! You better call your mama!

jerry-mbakogu

CHIEVO

download

Arrivati alla difesa del Chievo, alziamo le mani e per questione di onestà intellettuale dobbiamo dirvi che tutti i difensori della squadra veronese potrebbero essere papabili per il vostro team così da poter impiegare le risorse risparmiate per il centrocampo e per l’attacco. I difensori del Chievo giocano sempre e raramente si alternano con la panchina e garantiscono un catenaccio da convento medievale. Dainelli, Cesar,Cacciatore, Gobbi; gli ultimi due li preferiamo di gran lunga rispetto ai due mister 5.5.

11419143_1612244329044474_1369167143_n                115538_heroa

CENTROCAMPO

Anche in questo caso, potrete contare sui clivensi se avete intenzione di completare il vostro centrocampo con dei giocatori privi di talento ma armati di tanta buona volontà che garantiscono molte presenze. Noi vi segnaliamo Hetemaj e uno fra Castro e Pepe; esterni di centrocampo con il vizio del gol e delle sgambettate in area di rigore avversaria. L’ex-juventino Pepinho potrebbe rivelarsi un  gran colpo.

250102_heroa             11348345_133209437018120_729600590_a

agnese-bizzari-simone-pepe-61

ATTACCO

Paloschi sembra garantire almeno 10 gol durante l’arco della stagione, potrebbero essere di più considerando il costante miglioramento dell’attaccante, unico giocatore del reparto avanzato clivense con una certa credibilità in area di rigore. Vi consigliamo di comprarlo in coppia con il veternano Pellisier.

image

EMPOLI

fcempoli

La squadra toscana durante l’ultimo campionato è stata una autentica rivelazione. Gruppo unito, tattica perfetta e tanta nicotina per  la ciminiera Sarri che ha rosicchiato punti e vittorie agli avversari lanciando anche talentini del calibro di Valdifiori, Croce, Laurini, Tonelli, Barba, Rugani e Mario Rui. Quest’anno, però, è arrivato Giampaolo. Mediocrità, monotonia, parsimonia serviranno a fronteggiare un campionato quanto mai dinamico, variopinto e frizzante come quello che si prospetta per quest’anno?

small_130921-154551_Bast210913Spo_0218-620x350

PORTA

Se per la porta avete destinato un budget da riforma per l’istruzione, ovvero molto esiguo, Skorupski potrebbe andare bene. Considerando la difesa del team toscano, solida al punto giusto, potrebbe rivelarsi molto utile soprattutto se pensate di comprare due portieri mediocri da alternare.

lukasz_skorupski_gornik_wiosna2012_470

DIFESA

Il reparto difensivo dell’Empoli ci stuzzica particolarmente alla luce dei risultati dell’anno scorso, tuttavia quest’anno la presenza di Giampaolo ci destabilizza alquanto.  In ordine di priorità noi vi segnaliamo: Tonelli che prenderà l’eredità di Rugani, Barba spera di affermarsi e di avanzare di grado e Mario Rui, difensore tascabile che garantisce impegno, costanza, dedizione e flemma da guerriero.

11410488_1458877351093837_353980375_n    barb

hi-res-99a2c13a88e16f5b1916049e42cf14ab_crop_north

CENTROCAMPISTI 

Privo di Valdiflowers, potrà contare soprattutto su  Saponara, Ronaldo e Croce. Il primo garantisce assist e gol data la posizione avanzata a ridosso delle punte, Ronaldo, classe ’90, è un outsider. Abile sia nei passaggi che nelle conclusioni.Dispone di un ottimo tiro, che gli consente di essere pericoloso sui calci piazzati. Croce lo consigliamo per completare il reparto se volete  contare su giocatori dalla presenza assicurata e dal sei facile.

Saponara_nel_2013                p19gnijkgs1ah9o3a4l1d2bs0r3

image-

ATTACCO

Maccarone, Pucciarelli? Potrebbero anche andare bene ma senza troppi fasti. BigMac segnerà senza troppa regolarità (è primo rigorista),  Pucciarelli potrebbe esplodere in tutti sensi quest’anno. Commedia a lieto fine o tragica epopea di una promessa?

Massimo-Maccarone-il-giorno-della-presentazione-all-Empoli    image- (1)

 

GENOA

download

Il Grifone, sotto la guida del Gasp, ha tutta l’intenzione di voler riprendersi ciò che gli è stato tolto al termine della scorsa stagione: l’accesso all’Europa League. La squadra genoana, supportata da uno dei tifi più caldi della serie A, ce la metterà tutta.

PORTA

Penalizzato da una difesa un po’ ballerina ed impulsiva, Perin con le sue parate scenografiche e le sue uscite sanguinarie potrebbe garantirvi importanti prestazioni che potrebbero oscillare dal 6 al 7,5. Tuttavia, se volete spendere tanto per la porta, vi consigliamo di spendere le vostre fortune verso altri portieri protetti da difese più solide.

sampdoriagenoa-03-3-giornata-serie-a-20132014_1020249sportal_home

DIFESA

Fuoco argentino e nervi poco saldi. Burdisso e Munoz, tori selvaggi dalla pampa argentina allo sbaraglio. Buoni difensori con una passione spropositata per i cartellini gialli e rossi. De Maio, invece, potrebbe fare al caso vostro nel caso puntiate a una difesa che vi garantisca una media del 6. Vi suggeriamo anche Marchese, dalla cittadina di Delia con furore, laterale difensivo che spesso bazzica in avanti; viene da un lungo infortunio e potrebbe essere un scommessa.

cms_20150312_marchese-x-corsportmp41426177088_immagine_ts673_400       PA-17250991

CENTROCAMPO

Perotti è il nome di punta di questo centrocampo. Un vero e proprio attaccante esterno che anche quest’anno, fortunatamente, verrà considerato nel ruolo di centrocampista. Classe, fantasia, gol, assist, e qualche infortunio di troppo per l’argentino che da molti è considerato l’erede di Palacio. Vi segnaliamo anche il sempreverde Kucka, veterano del Genoa e protagonista di buone prestazioni condite da gol una tantum. Azzardando ci sentiamo di buttare nella mischia anche il laterale Cissokho.

diego-perotti-lq-732146837    Immagine

ATTACCO

Dopo le ottime prestazioni di fine campionato vi suggeriamo l’outsider Pavoletti: l’uomo della gavetta in cadetteria che dopo anni fatiche tra i campi fangosi della serie B italiana viene premiato con una chance in serie A e sembra che ce la stia mettendo tutta per non essere risucchiato dal baratro della serie B.

1516575_1063992590294763_481529525_n

FIORENTINA

acf_fiorentina_logo

Viola di rabbia in cerca di vendetta. Estate tormentata in casa viola per la vicenda Salah. Il giocatore non si è presentato al ritiro di Moena, scatenando così la furia del presidente Andrea Della Valle che per un lungo periodo ha abbandonato tutte le trattative di mercato. Povero fin qui il mercato in entrata della Fiorentina; Mario Suarez arrivato a Firenze grazie alla cessione di Savic all’Atletico Madrid, il ritorno di Roncaglia e  infine l’acquisto di Vecino dall’Empoli. Molte invece le cessioni, Pizarro Neto Aquilani Vargas fine contratto, Diamanti Gilardino Richards fine prestito infine Savic Kurtic Gomez. Via anche l’ allenatore Vincenzo Montella a causa del suo comportamento ritenuto irrispettoso da parte del presidente, al suo posto scelto Paulo Sousa ex allenatore del Basilea con il quale ha vinto il campionato svizzero. Rivoluzione dunque in casa Viola, infatti, si passerà dal 3-5-2/4-3-3 di Montella,  con una grande ossessione per il possesso palla e un gioco orizzontale, al 4-2-3-1 di Sousa con un’idea di calcio fatta di verticalizzazioni e cross dalle fasce.

DIFESA

Pedina fondamentale per Paulo Sousa e anche per molti fantallenatori, Gonzalo Rodriguez, è sicuramente il giocatore che fa la differenza, 6 gol e 1 assist nella scorsa stagione. Il capitano della Fiorentina sicuramente sarà protagonista anche in questa stagione, investimento sicuro.

gonzalo

CENTROCAMPO

Il perno del centrocampo di Sousa è il nuovo acquisto Mario Suarez, giocatore di grande fisicità, abile nel recuperare la palla e far ripartire l’azione, pochi gol ma tanta sostanza. Difficilmente scenderà sotto il 5, garantisce voti costanti e soprattutto tante presenze.

Mario-Suárez-GF-1

ATTACCO

Attacco tutto da scoprire, Giuseppe Rossi (0 presenze nella stagione 2014/15) è la solita incognita, troppi infortuni che possono rovinare anche la vostra stagione fantacalcistica.

Federico Bernardeschi (21 anni) giovane promessa del calcio italiano, già nel giro della nazionale under 21 dal 2014. E’ più di una scommessa se Paulo Sousa lo farà giocare titolare nel tridente d’ attacco, dove può accentrarsi e calciare in porta. Il nuovo 10 della Fiorentina, ha già incantato Firenze nell’ amichevole contro il Barcellona siglando una doppietta, può arrivare anche in doppia cifra nell’ anno della sua consacrazione. Il  tecnico dopo la partenza di Gomez aspetta un rinforzo in attacco, che potrebbe arrivare anche l’ ultimo giorno di mercato, risparmiare qualche milione può rivelarsi un’ ottima scelta se arriverà un pezzo da 90 a Firenze.

10948282_535421186599786_837898068_n    image-

FROSINONE

download

La compagine ciociara allenata da Mr Stellone è il classico esempio della squadra di provincia che caparbiamente risale dai polverosi campi delle serie dilettantistiche fino ad arrivare ai piani alti del calcio italiano a forza di repentine promozioni rese possibili grazie a tanto impegno, coraggio e umiltà offerti da parte di staff e giocatori. Ma spesso tutte queste qualità non bastano per poter guadagnarsi la salvezza. Staremo a vedere.

11241893_792956107439585_1388284490_n

PORTA

Non ce ne voglia la Ciociarìa ma non abbiamo intenzione di rovinarvi. Leali sarà anche un promettente portiere ma non è coadiuvato da una squadra che gli possa permettere di esprimersi al meglio.

DIFENSORI

Stesso discorso vale per il reparto arretrato. Non riteniamo che ci siano nomi degni di nota. Utilizzate i difensori del Frosinone a scopo riempitivo.

CENTROCAMPISTI

Per educazione e per rispetto vogliamo consigliarvi Chibsah, giovane nazionale ghanese in orbita Juventus. È un regista che, all’occorrenza, può giocare anche da interno di centrocampo. Giocatore dal gran fisico, fa della potenza e dell’esplosività le sue armi migliori, ma è dotato anche di una discreta tecnica e di una buona visione di gioco.

redim

ATTACCO 

Il reparto avanzato del Frosinone è ricco di giocatori che in un campionato di serie B farebbero la differenza. E’ giusto precisare che tra la serie A e la cadetteria c’è un’oceano di gap tecnico tattico che non ci permette di giungere a stime precise riguardo al rendimento dei giocatori promossi nella massima serie, vedasi Dionisi. Anche se Longo, in prestito dall’Inter meriterebbe una chance.

timthumb

INTERNAZIONALE FC

F.C._Inter_1

Ogni anno, da quando il Mou ha deciso di allenare altri cavalli da corsa, viene annunciato come l’anno della rinascita. Il panciuto Benitez, il sobrio Leonardo, il generale Ranieri, il bambolotto Stramaccioni, Mazzarri l’iracondo e adesso Sir Mancini al quale basta inviare uno squillo per convincere un Kondogbia di turno a correre per la sua scuderia.

Il magnate Thoir sembra che abbia finalmente deciso di spendere un po’ di lilleri per fare sognare il popolo nerazzurro.

PORTA

Poche chiacchiere, Samir Handanovic è l’uomo che per voi se avete intenzione di investire sulla porta e sul modificatore della difesa. Miracoli, svarioni una tantum e tanti ma tanti rigori parati che fanno dimenticare alcune sviste del giocatore sloveno.

SamirHandanovic_2467365

DIFESA

Dopo alcune Europa League e diversi piazzamenti di tutto rispetto nella Liga e nelle ultime edizioni della Champions League con l’Atletico Madrid, Miranda sembra essere il difensore d’esperienza che l’Inter aveva identificato erroneamente in Vidic. Temperamento sudamericano misto a cattiveria, 1.86 cm e tante rogne per gli attaccanti della Serie A.

CENTROCAMPO

Un profeta sornione che spiega il suo Vangelo tra doppi passi e cambi di gioco repentini spalleggiato da un cerbero centroaficano pronto a mordere e a ringhiare alle prime avvisaglie di pericolo. Hernanes e Kondogbia sono i nomi top per voi amanti del rischio che deciderete di puntare sull’Inter.

k        11357614_795470590567737_945032766_n

Da non sottovalutare anche Brozovic e Gnoukouri che a differenza degli altri centrocampisti nerroazzuri in questo precampionato hanno dimostrato maggiore cattiveria e maggiore convinzione rispetto ai colleghi di reparto. Il croato potrebbe garantirvi anche alcuni bonus, mentre Gnoukouri potrebbe essere la vera rivelazione di questo campionato, molti lo paragonano allo zio Yaya Tourè.

brozo_-2023-U1060861113818anF--990x556@LaStampa.it             40df64de6179bf71909d81be70910559_169_xl

ATTACCO

Irriverente, giovane, divertente, tatuato e sorridente. Mauro Icardi non ha bisogno di presentazioni. Volete vincerlo sto benedetto fantacalcio? Se la vostra risposta è “sì”, allora sappiate che non ci sono budget che tengano. Icardi(e quindi anche po’ della Wanda nazionale)è vostro, basta volerlo. Potremmo parlarvi di Jovetic ma in questo caso, dati gli infortuni, c’è una linea sottile tra top e flop player. Vi e ci risparmiamo questo esaurimento post astam.

       20131226_59885_bcwotzsigaelnxh

 

JUVENTUS

Juventus_Logo_Hd

La Vecchia Signora è tornata a far tremare in Europa accarezzando la Champions vinta dal Barça, non ha nessuna intenzione di abdicare, anzi. Saluta con affetto tre campioni eccezionali Tevez,Pirlo, Vidal e dà il benvenuto a giovani gioielli Dybala, Zaza, Rugani e giocatori di esperienza europea di alto livello Mandzukic e Khedira.

169132_1_06

La Juventus rimane la candidata principale nella corsa al titolo (sarebbe il quinto consecutivo) ma state attenti! Non tutti i campioni bianconeri sono necessari per la vostra stagione fantacalcistica. Ecco alcuni consigli…

PORTA
Buffon: il migliore, ma il più costoso tra i portieri; utilizzate i vostri fantamilioni in modo più producente.

DIFESA
Bonucci: difensore con attitudine al gol(se usate il modificatore)

201141031-ad8bdf15-cd45-4e13-a322-9004b2496a0f

CENTROCAMPO

Pogba: sarà il nuovo leader tecnico? Si! Siamo pronti a scommettere. Da non sottovalutare l’opzione “tucumano” Pereyra: l’argentino dimostra di avere carattere e può garantire bonus.

Paul-Pogba                          923731_1433911163604500_1655450946_n

ATTACCO

Scelta golosa ma ardua cari amici: Dybala, Zaza, Mandzukic  e Morata. Difficile accaparrarsene due, perciò scartando Zaza non proprio titolare e Dybala alla prima stagione in una grande squadra, uno tra Mandzukic e Morata vi assicurerà una bella cifra di gol.

c3b67820c0f4ab10730f6a7067003619_mediagallery-page        6aebe94e47563c68774bf7ffb2a94db2   

LAZIO

download

Pioli-Candreva-Anderson: i tre profili chiave dell’aquila biancoceleste. Mentre il gatto (Lotito) e la volpe (Tare) sondano il mercato globale in cerca di talenti sconosciuti da trasformare in plusvalenze milionarie, c’è una Lazio che consolida le proprie certezze, dato che gli acquisti non sembrano al momento poter scavalcare nelle gerarchie i titolari di Pioli che ha riportato la Lazio lì dove osano le aquile terza in campionato a un passo dal secondo posto, finalista di coppa Italia e preliminare di Champions. Ha dato un carattere alla squadra, che pur non essendo composta da campioni assoluti (fatta eccezione per Klose), ha tenacia e grinta da vendere.

lotito-tare

La forza della Lazio sta nella titolarità di alcuni elementi: De Vrij e Basta in difesa, Candreva, Biglia e Parolo a centrocampo e Klose e Felipe Anderson in attacco. L’undici biancoceleste gioca un grande calcio, ma quando qualche pilastro si ferma, l’ ingranaggio s’inceppa (fragilità non da poco) dato che quest’anno le competizioni per la Lazio saranno tre. A noi allenatori del fantacalcio importano i buoni voti in pagella e la costanza di rendimento; la rosa laziale ha quello che cerchiamo.

PORTA
Marchetti è un portiere atipico. Quando resta tra i pali è molto pronto e reattivo, quando va in uscita non è molto elegante, causa diversi rigori, è spesso soggetto di proteste eccessive e cartellini. Condotta bipolare.

Schermata-07-2456478-alle-8.45.52-AM

DIFESA
Basta: alla Lazio basta la sua presenza in campo per giocare con sicurezza e disinvoltura. Filtro perpetuo tra difesa e attacco, sfianca gli avversari con un ritmo martellante e porta palla a testa alta. Qualità certificata. De Vrij: se Romagnoli is the new  Nesta, lui potrebbe essere il nuovo Stam. Dogana difficilmente valicabile quando è a posto fisicamente, farò della Lazio e della nazionale olandese. Tenuta stagna pro-modificatore.

11324980_452925098207620_327729507_n           vriendin-stefan-de-vrij

CENTROCAMPO
La mente e il governo hanno sede in questo reparto, merito di interpreti di grande qualità. Ve li consiglieremmo tutti ma dando un occhio ai bonus sono due i nomi più interessanti: Parolo e CandrevaParolo in doppia cifra l’anno scorso, è stato uno tra gli acquisti più riusciti al fantacalcio. Perfettamente integrato nel gioco di Pioli quando meno te lo aspetti ecco il +3 che ti cambia la giornata. Parolo santo!

11352118_407639089432086_1279053868_n

Candreva: lui è un top player. Se pensate di acquistarlo preparare un assegno in bianco. Preferireste averlo contro? Segna su azione, rigore, punizione, assist per gli attaccanti. Uomo fantacalcio: con il numero 87 Antonio Candreva!

4ad79d751f789b7c0ddc8368df8e32d0

N.b: ci piacciono molto anche Biglia e Cataldi ma non sono prolifici come i primi due! Rimangono comunque alternative di lusso, entrambi titolari.

ATTACCO
Klose indiscutibile la sua grande ma non ve lo consigliamo. Si è fatto male di nuovo e la stagione non è nemmeno iniziata è un rischio spendere molto per lui e non poterlo schierare per diverse giornate. Non siamo pazzi, siamo prudenti! Le alternative al bomber tedesco non mancano di certo; avete presente Felipe Anderson? Driblomane implacabile, discesista spietato, si inserisce salta l uomo e segna. Destro, sinistro, testa, dal limite e sottorete rapace come un aquila. Chi si aggiudicherà FA10? Tanti soldi, tanti bonus.

Immagine

Djordjevic: detto dell’infortunio di Klose (situazione analoga proprio l anno scorso), sarà lui il terminale offensivo. Potenza fisica, gran tiro e imprevedibilità le sue caratteristiche principali. Si è visto poco la scorsa stagione causa infortunio dopo un avvio dirompente. Salvo nuovi malanni ha i mezzi per farvi esultare con +3 e +6 in pagella!

PS: Googolate Jovana Djordjevic e fateci sapere.

svonjadjordjevicibica1

Keita: tanto malumore per il talento seduto in panchina. Se giocasse altrove vi esorteremmo a spendere ma Pioli gli da poco spazio e lui si incupisce. Lo scarso utilizzo non giova né a lui né a voi. Se entro gennaio avrà trovato più spazio, chi potrà permetterselo farà un gran colpo.

keita-balde-lazio-flo-rida

MILAN

download

Dopo aver praticamente bruciato due giovanissimi allenatori e due grandi bandiere come Seedorf, esonerato senza tante colpe, ed Inzaghi, fatto invece fuori dopo una delle stagioni più deludenti per i colori rossoneri, Silvio Berlusconi, ormai non unico proprietario della società Ac Milan, ha deciso di affidarsi ad un allenatore con alle spalle qualche esperienza tra cui l’ottima stagione 2014/2015 con la Sampdoria arrivata ai preliminari di Europa League inaspettatamente. Stiamo parlando di Mihajlovic, un grande giocatore con un passato interista che adesso ha l’arduo compito di portare ai successi il Milan anche se non sarà per niente facile.

Immagine

PORTA

Il punto debole del Milan è la difesa e di conseguenza i gol presi non sono da sottovalutare ma nonostante ciò in chiave modificatore mi sento di consigliare Diego Lopez, portiere dalle grandi doti che porta a casa buoni voti nonostante la difesa colabrodo.

diego-lopez1

DIFESA

Non mi sento assolutamente di consigliarvi qualche difensore del Milan, e se lo prendete non vorrei essere al vostro posto. Se proprio ne desiderate uno puntate più sui terzini ma non come prime scelta.

CENTROCAMPO

Anche questo reparto non è dei migliori e necessiterebbe di qualche giocatore di qualità. Da quanto visto in queste prime uscite nelle varie tournée estive, vorremmo consigliarvi Poli come quinto/sesto centrocampista per completare il reparto. Giocatore che da tutto quanto schierato e con il vizietto del gol. Da non lasciarsi scappare invece una delle poche note liete della scorsa stagione, ovvero Bonaventura che con Mihajlovic dovrebbe anche giocare sulla trequarti e portare tante soddisfazioni ai fantallenatori che riusciranno ad averlo. Da valutare anche Bertolacci che con il Genoa ha fatto molto bene e che potrebbe riconfermarsi anche con la casacca rossonera.

        p17pich1a98nipda1niddsh16nk3    profile_1090656119_75sq_1395054746

ATTACCO

Come sempre è il reparto dove si riscontrano i maggiori acquisti del Milan. Il reparto è affollatissimo ma siamo quasi sicuri dei giocatori che avranno il posto da titolare, anche se come detto da Mihajlovic “se non si lavora duro si resta fuori”. La coppia d’ attacco sarà formata da Bacca e Luiz Adriano. Tra i due la nostra preferenza va al primo in quanto più spietato sotto porta e affamato di gol e nelle passate stagioni in Spagna al Siviglia ha fatto grandi cose in un campionato non semplice come quello in cui militava Adriano. Concludo dicendovi di non aspettarvi lo stesso numero di gol da Menez che agirà da seconda punta o alla trequarti quindi addio falso nueve.

CGCsWBdUoAAziF4                 Immagine

NAPOLI

download

Il biennio di Benitez sotto il Vesuvio, ha portato più punti al suo girovita che alla squadra , direbbe Mourinho maestro in tensioni e polemiche dialettiche. Poco importa invece al subentrante Sarri , che preferisce la corsa e la tattica alle chiacchiere. Toccherà a lui rimediare ai poco soddisfacenti risultati del Napoli e cercherà di farlo , con una formazione sulla carta niente male. Gli acquisti sono stati mirati e coerenti con le esigenze della squadra.

Immagine

PORTA
Ci dispiace essere così drastici, ma non vi consigliamo i portieri del Napoli; non sono dei top e la difesa  è un grattacapo.

DIFESA
Chiriches il difensore a lungo corteggiato lo scorso anno dalla Roma, arriva al Napoli dal Tottenham. Discreta tecnica e buona personalità. Consigliato.

chiriches-si-a-facut-un-selfie-de-senzatie-dupa-ce-a-ajuns-in-romania-imaginea-a-devenit-viral-pe-net_1

CENTROCAMPO
Il film “centrocampo napoletano” ha la regia di Valdifiori e Hamsik e gli spunti action di Mertens. Il belga è Il più incisivo sulla 3/4 con grandi doti di assistman. Attenzione ad Allan arrivato dalla Udinese, incursore di quantità e qualità.

2usvghg           29coy8z

ATTACCO
Insigne dopo il grave infortunio, sembra rigenerato in questa fase di preparazione, con super prestazioni, ma il giocatore tende a non essere molto costante durante il campionato. Gabbiadini: prima vera stagione in maglia azzurra è spietato sotto porta e dal limite, è lui il punto fermo.

xmkhom        10554165_721428091238236_208227346_n

Higuain: stagione fallimentare con Napoli e nazionale , male nei momenti che contano , malissimo con i rigori, vorrà riscattarsi. Costa molto signori allenatori! Preparatevi a spendere ben più di qualche “pipita”.

              r768w4

PALERMO

download

Svezia u21 che passione! Amici palermitani che avete apprezzato le doti delle signorine svedesi a Mondello nel precampionato, piacevoli sorprese vi aspettano sul campo dagli u21 svedesi. Partito Dybala il tecnico Iachini sfrutterà la freschezza dei nuovi innesti per migliorare l’ undicesima posizione della passata stagione.

PORTA

Per questo ruolo ci sarebbe Sorrentino. A noi non esalta molto il profilo di questo giocatore, tuttavia se volete risparmiare potrebbe rivelarsi una scelta ottimale.

DIFESA

I difensori che vi segnaliamo sono Gonzalez, muro del Costa Rica dal 6 facile e Lazaar, esterno che promette assist e prestazioni convincenti. Potrebbe essere il suo anno dopo le buone performance dell’anno scorso.

11379846_1598110127107806_1961730360_n             screen-giancarlo-gonzalez-a-pisa-giusto

CENTROCAMPO

Vi proponiamo 3 acquisti per questo ruolo:  “El Mudo Vazquez” con le sue giocate roboanti, oriundo che con i suoi assist e i suoi gol ha assicurato diversi fantapunti a chi ha creduto in lui l’anno scorso, Oscar Hiliemark  e Robin Quaison giocatori offensivi non troppo costosi sia nel listone fantagazzetta sia che facciate l’asta con i vostri amici. Devono dimostrare il loro valore e Iachini sa come valorizzare al meglio i suoi giovani calciatori.

                          
i                  v2

quaison

ATTACCO

Alexandar Traikowski Trequartista ambidestro, è stato impiegato anche come ala sinistra o attaccante centrale nel modulo tattico 4-3-3. È dotato di un gran senso della posizione ed è abile nei movimenti senza palla.

trajkovski-selfie

ROMA

asroma

“Fatece largo che passiamo noi”, questo è il coretto che più si abbina alle aspettative della squadra capitolina rispetto a questo campionato. Molte squadre sicuramente cederanno e lasceranno avanzare la Roma…ma fino a dove? Ricordiamo agli amici giallorossi la presenza costante della Juve che anche quest’anno si appresta a scendere in campo con l’artiglieria pesante.

rudi-garcia-269475_tn

La Roma, sulla carta, non dovrebbe temere nessuno al di fuori di se stessa. Rudi Garcìa ha capito che è meglio tacere. Come direbbe Trapattoni “Don’t say cat, if the cat not is in the sac”, altrimenti nel sacco ci finisci te a fine Maggio caro Rudi.

PORTA

Szczesny (Scezni), portierone polacco forte dell’esperienza londinese casa Arsenal promette prestazioni di livello che però dipenderanno molto dalla stabilità difensiva del team della capitale. “Non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace” diceva un tale, a noi non convince l’idea  di spendere molto per il ruolo di portiere. Per questione di praticità lessicale, destinate i vostri fondi verso altri investimenti, con tutto il rispetto per “Scezni”.

Immagine

DIFESA

Per i maniaci del modificatore, vi consigliamo (senza troppa convinzione) Castan. Il brasiliano, prima del brutto malanno che lo ha colpito, era una garanzia. Adesso, a quasi un anno di inattività, i dubbi sul suo rendimento futuro sono molti. Castan or not Castan this is the problem.

Castan_97920_immagine_obig

CENTROCAMPO

Volete dei bonus sicuri? Comprate Salah. L’egiziano pur non avendo dimostrando un grande attaccamento verso le maglie che ha vestito in passato, sa il fatto suo e quando scende in campo dimostra di avere le doti tecnico-tattiche che tutti i fantallenatori ricercano nei loro guerrieri: assist, corsa, sacrificio, gol q.b. Un  ragazzo tutto casa e moschea: mangia, prega..segna.

11385111_1488448701447073_283831995_n

Se invece volete spendere meno, allora buttatevi a capofitto sul ninja Nainggolan. “L’uomo murales” apporta carattere, dinamismo, intensità e forse anche qualche gol occasionale. Ciò che spaventa del belga sono i cartellini, troppi per un giocatore così caro.

29DB9B6C00000578-0-image-a-48_1434981615379

Altra valida opzione sarebbe quella di Pjanic, anche lui garantisce bonus grazie ai numerosi assist. Attenzione, molte delle sue prestazioni sono marchiate dal giallo dei cartellini lautamente sventolati davanti ai suoi occhietti. Acquistatelo ma a prezzi modici, altrimenti indirizzatevi verso altre possibilità più proficue.

    pjanic-maltempo

ATTACCO

Stanchi della solita posizione di metà classifica? Sentiamo un “si” pieno di rancore e quindi vi ordiniamo di comprare Dzeko. Volete illudervi di aver comprato un buon attaccante? Allora comprate Gervinho. Il bosniaco non ha bisogno di presentazioni dati i suoi trascorsi e promette gol sul gol fino alla nausea. Spenderete molto per lui, quindi preparatevi bene prima di farvi trovare impreparati.  L’ivoriano è una scheggia, s’impegna tanto ma diciamo che il creatore non l’ha dotato di piedi sopraffini. Vi darà dei bonus ma con poca regolarità.

                         10890724_1533142083619758_967302014_n          6c201e35d7577b302349052f2d8fa3ec_crop_north

SAMPDORIA

download (1)

L’ anno scorso a Genova, sponda blucerchiata, ha fatto il suo chiassoso ingresso l’istrionico presidente Massimo Ferrero. Personaggione, che ha dato spettacolo tra ospitate tv da showman e battibecchi “presidenziali” con il suo omologo rossoblu Preziosi. Ma, lo scorso campionato, i risultati del campo, con la guida tecnica del comandante Mihailovic erano più che soddisfacenti, conquistando i preliminari di Europa League.

r3WYaaSTsXbBZ3MZ9prfQn5ayBOgjrp2mfWLCckXpsFhkjdFAEHyPrEk4Eg6Hj48Q

Le gioie e i motivi per sorridere non sono mancati. Quest’anno Mihailovic è sulla panchina del Milan, al suo posto arriva Zenga; prima stagionale preliminare Europa League Sampdoria 0 Vovojdina 4! Addio Europa, piovono critiche sulla Laguna, Zenga subito in discussione. In più il nuovo tecnico , che aveva posto il veto sul ritorno di Cassano (idolo dei tifosi), è stato scavalcato dalla società ed ecco il Cassano-bis! C è tanto da remare, la nebbia è fitta oggi a sotto la lanterna! Zenga dovrà riacquistare credito: ce la farà? Analizziamo la sua rosa.

PORTA
Viviano garantisce buone prestazioni ma non sembra essere ben protetto dalla difesa.

PALERMO, ITALY - AUGUST 31: Emiliano Viviano goalkeeper of Sampdoria in action during the Serie A match between US Citta di Palermo and UC Sampdoria at Stadio Renzo Barbera on August 31, 2014 in Palermo, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

DIFESA

 Partito Romagnoli è arrivato Moisander finlandese ex Ajax centrale e esperienza e prestanza fisica reduce però da fastidiosi problemi alla schiena: qualche dubbio. Consigliamo Zukanovic soffiato all’ Inter, per lui  qualche gol qua e là.

              27_moisander

CENTROCAMPO

Se cercate bonus tenete d’occhio più Barreto che Soriano (possibile partenza destinazione Milan). Trequartista: la sorpresa potrebbe essere Correa poca esperienza ma all’Estudiantes ha fatto vedere buone cose.

La Plata, Joaquín Correa festeja el gol con el que Estudiantes está derrotando 1-0 a Peñarol en el partido de ida por los octavos de final de la Copa Sudamericana. Foto: Carlos Cermele/aa

ATTACCO

Muriel, sarà il suo anno? Talento si, continuità no. Meglio puntare su Eder che l’anno scorso ha sfiorato la doppia cifra, molti assist, rigorista, calcia le punizioni…serve aggiungere altro?

Martins+Eder+Livorno+Calcio+v+UC+Sampdoria+6USkDjV9yC_l

Cassano: ultima chiamata per il barese. Guadagnerà 700 mila euro , taglio drastico allo stipendio segno della voglia di continuare a giocare segnare fare assist. E se Cassano giocasse come sa fare? Ragazzi cacciate i fantamilioni per fantAntonio da Bari!

373300_heroa

SASSUOLO

image_gallery

Basandoci sulle passate stagione possiamo dirvi che il Sassuolo è una squadra da cui poter attingere in maniera sicura per i vostri acquisti low-cost, dalla porta fino all’attacco. Un team che ha mostrato alti e bassi durante gli scorsi campionati ma che alla fine dei conti riesci a salvarsi senza troppi patemi d’animo raggiungendo anche posizionamenti mediocri considerando la politica restrittiva del “Signor Mapei”.

PORTA

Se non siete dei fan del modificatore allora Consigli fa al caso vostro. Molto dipenderà dalle performance dei suoi colleghi del reparto difensivo. Potrebbe essere un’ottimo innesto per  chi intende alternare due portieri dalle prestazioni mediocri.

DIFENSORI

Difesa abbastanza anonima, priva di brio per la squadra emiliana. Tuttavia, Vrsaljko, da molto tempo accostato a squadre di medio-alta classifica, potrebbe servirvi ma vi consigliamo di non fare follie per questo laterale.

CENTROCAMPO

Poco appeal anche a metà campo. Sembra che l’allenatore Di Francesco punti molto sul giovane Politano, protagonista di buone prestazioni in serie B. Ancora una volta, per chi volesse assicurarsi giocatori di basso profilo ma dal rendimento costantemente ancorato tra il 5,5 e il 6 ecco a voi Missiroli ormai veterano di questa formazione.

missiroli-sassuolo

ATTACCO

L’attacco sembra essere la vera forza motrice di questo schieramento apparentemente monotono e grigio. Dopo il passaggio di Zaza alla Juve, è Berardi l’uomo su cui vi consigliamo di puntare. Calci piazzati, velleità europee e tanto carattere, forse troppo. Da non sottovalutare anche un Defrel, ex attaccante del Cesena, in rampa di lancio dopo alcuni numeri interessanti mostrati durante lo scorso campionato.

Domenico-Berardi-hat-trick-Sassuolo-AC-Milan   11201527_412774742257087_846161496_n

TORINO

download

Toro scatenato! Via Darmian per un grande mercato. Questo sembra essere lo slogan perfetto per descrivere e sintetizzare l’ottimo lavoro condotto dall’entourage di Cairo in questo mercato estivo. Il presidente/editore ha stabilito per la sua società un modus operandi ben definito: vendere per comprare e non viceversa, come avviene spesso nei club più ricchi (vedasi Inter e Roma). Cairo ha la fortuna di avere un eccellente settore giovanile e un allenatore, in grado di trasformare ragazzi talentuosi, in importanti giocatori, prima per la sua squadra e poi in chiave cessioni: Immobile, Cerci, Darmian, ne sono la prova. Con i 20 milioni che il Manchester United ha sborsato per acquistare l’esterno azzurro, Ventura ha ricevuto giovani interessati, da poter mescolare al meglio con i più esperti già in rosa.

ventura

L’anno scorso il Toro ha incornato avversari di lusso in Italia (derby conquistato contro la Juve dopo 17 anni con Darmian decisivo) e in Europa la doppia sfida contro l’Athletic Bilbao in rimonta (ancora Darmian!). Siamo pronti a scommettere che al termine della prossima stagione, verranno fuori diversi calciatori pronti a ingelosire le big europee. Aguzzate il fiuto amici di Blogstermind! Quali saranno le nuove stelle del Torino?

PORTA
Padelli sa farsi trovare pronto quando viene chiamato in causa dagli avversari. Ha di fronte a sé una difesa collaudata e difficile da valicare. L uomo giusto, al prezzo giusto.

20150506_c2_padelli

DIFESA
Una tra le più solide della A, un mix di compostezza tattica e pericolosità offensiva ne è l’emblema il capitano Kamil Glik. Centrale goleador ha fatto la fortuna del Torino e dei fantallenatori che lo hanno acquistato. Per lui 7 gol lo scorso campionato! Costa tanto ma vale ogni centesimo.

CB1ta0RUgAA6rjW

Maksimovic: oggetto dei desideri del Napoli che ha offerto per lui prima 12 milioni giudicati un’offesa da Cairo, adesso sono diventati 18 (15+bonus). La sensazione è quella che il prezzo continui a salire; noi ve lo consigliamo sia che resti in granata sia che vada al Napoli. Bruno Peres: ricordate il centometrista che sulla fascia ha superato tutto il centrocampo juventino e ha messo a segno un gran gol? Sa fare questo e non solo. Buone pagelle.

brunoperes_roma-300x225       nikola-maksimovic_1059509sportal_news

CENTROCAMPO

Quattro gli acquisti: Avelar, Acquah, Baselli, Zappacosta. Ventura predilige il gioco sulle fasce tra Avelar e Zappacosta preferiamo il secondo per la costanza di rendimento. Attenzione in mediana; Baselli potrebbe essere il jolly assistman.

ATTACCO
Maxi Lopez, Quagliarella esperti uomini e area di rigore sanno il fatto loro tuttavia non sono dei top comprate piuttosto un attaccante tra i migliori.

Immagine         285x192_barbara69de3dc

UDINESE

download

La novità di quest’anno che riguarda la squadra friulana è sicuramente il restyling dello stadio… e la squadra? Fantallenatori, ricordate l’Udinese dello scorso campionato? I bianconeri di Udine scenderanno in campo con: Karnezis, Danilo, Hertaux, Wague, Pinzi, Edenilson, Adnan, Kone, Badu, Di Natale, Zapata. Notate delle differenze? Purtroppo pochi e ancora da verificare gli innesti di Edenilson (buona stagione al Genoa), Adnan e Duvan Zapata utilizzato pochissimo da Benitez al Napoli.

L’Udinese è una squadra che ogni anno riesce a centrare la salvezza con discreto anticipo, ma a parte qualche eccezione(con Guidolin in panchina), raramente è riuscita a ottenere posizioni di vertice. Stramaccioni ha trovato più di qualche difficoltà sul suo cammino, vedremo se Colantuono riuscirà a imprimere una mentalità stabile alla squadra. Ecco su chi potrà contare il nuovo tecnico.

PORTA
Karnezis, quarto tra i portieri come media voto durante  scorsa stagione, tuttavia a causa della difesa, ha incassato 51 gol! Un po’ troppi.

DIFESA

Diverse le opportunità per la vostra difesa; Danilo titolare al centro del reparto e Domizzi , anche se ultimamente poco prolifico in quanto a bonus. Widmer il più costoso tra i bianconeri 2 gol e 5 assist. Sarebbe un bel colpo.

70204_714_2011105154049282        image

CENTROCAMPO
Il reparto offre poche possibilità in ottica bonus Badu se cercate un titolare , gli altri centrocampisti sono avvezzi ai cartellini.

ATTACCO
Per gli amanti dei bomber intramontabili Totò Di Natale è una certezza, puntualmente pronto a smentire chi lo da per finito con una doppia cifra alla casella gol stagionali. Zapata è una suggestione affascinante. Anche Thereau nelle ultime stagioni ha dimostrato che ormai l’esperienze abulica del Chievo è terminata e che anche lui può dire la sua a suon di gol.

Antonio_Di_Natale      0361ce2a9da08528c6b17f505742798f-78671-5ac0462f239ffbf5b6a539f0345843fe

11419261_926952183994329_100725439_n

Poco spazio al Napoli , schiacciato dalla concorrenza di colleghi più famosi. E lui , sarà famoso? Lasciando per un attimo da parte i consigli per gli acquisti, quest’anno sembra che il presidentissimo Pozzo (proprietario anche di Watford e Granada) abbia concentrato gli sforzi economici più sul rinnovamento dello stadio Friuli che su quello della squadra che scenderà sul rettangolo verde. Pozzo si, ma meno fondo.

VERONA

HellasVeronaFCstemma

L’Hellas come ogni anno scenderà in campo domenica dopo domenica per rosicchiare punti utili per ottenere una salvezza sicura prima dell’ultima giornata di campionato, per questo i veneti appaino abbastanza discontinui ma comunque varrebbe la pena affidarsi ad alcuni dei suoi giocatori.

PORTA

R come Rafael, R come risparmio. Non sarà un portierone ma è pur sempre un giocatore che ormai conosce bene la serie A e che se schierato contro squadre di un livello simile a quello del Verona o anche più basso, potrebbe darvi il rendimento che voi state perseguendo in base a quanto sarete disposti a spendere.

DIFESA

Moras assolutamente no, Marquez ni, Romulo why not? L’oriundo vuole riscattarsi dopo l’anonimato dello scorso anno in caso Juve. Ritornerà con la stessa qualità dimostrata durante la stagione 2013-2014?

romulo-allenamento-italia-giugno-2014-ifa

CENTROCAMPO

Per un 1/8 di centrocampo  di sicuro affidamento low cost vi segnaliamo Halfredsson. ormai detentore delle chiavi della mediana veronese, potrebbe regalarvi qualche gol una tantum. Anche Sala potrebbe fare al caso vostro;  i gol saranno ben pochi almeno secondo quanto dimostrato fino ad ora. Vi segnaliamo un Viviani scuola Roma in cerca di fama dopo le esperienze in serie B.

Bkj2LdMIMAIv-ax

ATTACCO

Come il buon vino Luca Toni migliora con il passare degli anni anche se come nel caso di Di Natale o Totti ogni anno è sempre un’incognita. La scorsa stagione si è veramente superato, molto dipenderà dal supporto in termini di assist dei suoi compagni. Ve lo consigliamo a braccetto con Pazzini visto che le indiscrezioni  ci avvertono che i due non giocheranno contemporaneamente considerate le affinità di ruolo.  Occhio a quei due!

luca-toni_980x571       paz

A cura di Salvatore Giannavola e Giuseppe Madronte con la collaborazione di Giuseppe Leone (Milan) e Luca Lombardo (Fiorentina e Atalanta)

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento