indie italiano

New Indie Italia Music Week

Tornare alla normalità, dopo mesi, è come assaggiare un nuovo cocktail: smorfia di sorpresa al primo sorso, di soddisfazione dal secondo in poi.

L’aria estiva sortisce un effetto benefico sulla nostra quotidianità. Ma siamo davvero pronti a sognare di nuovo, a divertirci, a far nuove esperienze?

Forse sì, forse no, la paura di ricadere nel baratro è lecita! Come affrontarla? Semplice! Alzando il volume della radio: la musica ha il potere di uccidere ogni ansia e preoccupazione. Non possiamo trascorrere un giorno senza ascoltare almeno una canzone.

I nostri editor Alessandra, Aurora, Niccolò, Salvatore, Ilaria e Sara con questo 23esimo numero di New Indie Italia Music Week ti augurano un buon inizio d’Estate.

Hai già trovato la tua colonna sonora? Potresti trovarla leggendo le nostre recensioni sulle nuove uscite della settimana!


Bam Bam Twist

Enciclopedia di cultura pop in formato tormentone. Achille Lauro evocatore ti atmosfere tarantiniane con il nuovo singolo Bam Bam Twist. Un brano che cattura l’iconicità di uno dei momenti cinematografici più apprezzati ed emulati nel tempo: il twist ballato da John Travolta e da Uma Thurman nel capolavoro Pulp Fiction di Quentin Tarantino.

Un ritmo rock ‘n roll da ballare in spiaggia a piedi scalzi e ad occhi chiusi ondeggiando sui riverberi delle chitarre e sulle ali della creatività. Achille anche questa volta ha fatto centro con il solito fare da malandrino!

Giusy Ferreri, Elodie, Elettra Lamborghini: quest’estate lo scettro potrebbe finire nelle mani di una nuova Queen e sarà difficile spodestarla!

Achille Lauro: 8

 

Gemelli (Album)

Settembre 2019, Milano diventa il mio nuovo domicilio per qualche mese contemporaneamente all’uscita di 68: quell’album fu il mio battesimo in città di cui ogni traccia trasuda quartieri, autobus, persone, ricordi. Due anni dopo: Ernia è sempre nella sua Milano che adesso diventa la sua gemella e in cui cerca un’altra parte di se. È la città in cui si sente Vivo nonostante gli abbiamo strappato il cuore e cambiato il nome. È il posto in cui 13 anni dopo con Tedua, Rkomi e Lazza intraprende un viaggio tra i ricordi sulla 90 e la 91 (filobus che attraversano Milano ndr). Il cambiamento urbanistico, sociale che ha investito la città di Milano è lo stesso che Ernia ha vissuto sulla sua pelle: ho già attraversato il buio e solo per causa mia potrò tornarci. È un disco in cui sente il bisogno di liberarsi di mille macigni sopra al petto che lo hanno oppresso, nonostante il successo, il denaro. Ci prova chiedendosi dentro di me cosa c’è che non va, forse sbaglio i modi oppure mentalità e raccontando i suoi 26 anni di vita. L’amore, la determinazione possono, però, uccidere il suo mostro? Ascoltare per scoprirlo!

Ernia: 9+

 

Di Notte

Romanticismo noir ed esaltazione della notte in questo nuovo singolo realizzato Mox e Dente, tra i cantautori più apprezzati della scena del cantautorato indipendente italiano. Due voci che si amalgamano perfettamente come se avessero cantato insieme da sempre. Interpretazioni intense che si intrecciano fino a convogliare in un unico flusso narrativo che racconta di passioni, pensieri e attrazioni dirompenti che fioriscono soltanto di notte, terreno fertile che ospita la nascita e l’epilogo di emozioni, talmente vere ed autentiche da non poter sopportare le luci della ribalta del giorno. Diamanti nel buio che durano fin quando non vengono lambite dai primi raggi di sole.

Mox feat Dente: 8

 

Le donne sono come stelle

Noi donne siamo sempre belle: senza trucco, con le Superga, incazzate o spettinate perché siamo come le stelle, brillano per tutte la notte. Lasciamo sempre la nostra impronta indelebile nella mente e nel cuore delle persone che frequentiamo da sorelle, amiche o amanti, anche se quel cuore è di acciaio. La nostra apparente confusione è solo uno scudo perché abbiamo sempre la scelta. La prova del nove è quando un uomo realizza che un tempo mi volevi molto adesso mi vorresti morto!

Leo Pari: 8,5

 

Senza di te 

“Solstizio d’estate 2020 anticipato di un giorno”, così l’artista catanese Mameli ha annunciato il suo ultimo singolo insieme al duo romano Sierra, non potendo trovarne descrizione migliore. Senza di te, infatti, ha le vibes giuste per trascinarci nel periodo più spensierato dell’anno, presentandosi come una potenziale hit tanto chill quanto hot. La componente chill è data dalla voce delicata di Mameli che incarna al meglio il nuovo cantautorato pop, mentre quella hot è frutto del flow dei Sierra che danno un tocco urban al pezzo. L’unione di questi elementi da vita ad un immaginario ricco di ricordi estivi. Sono ricordi sospesi tra felicità e malinconia, come i sentimenti che si provano di fronte al tramonto più bello di una stagione che passa sempre troppo in fretta, pur essendo così viva. 

Mameli ft. Sierra: 8

 

Ma tu 

Ma tu è il desiderio di tornare ad abbracciarsi dopo i mesi di solitudine trascorsi a parlare con i muri di casa. È scoprirci capaci di sentire ancora qualcosa e impazienti di vivere o anche solo immaginare un’altra estate. Una bellissima estate. A raccontarcelo è la scrittura accattivante di Comete che, vestita dalla sua voce decisa e piacevole, continua ad essere un marchio di riconoscimento, una certezza. Così come certa sarà la presenza di questo pezzo in una playlist tutta dedicata alla bella stagione che è alle porte. 

Comete: 8

 

Amalfi

Quanti di voi si sono ritrovati in riva al mare, in qualunque periodo dell’anno, al tramonto fissando l’orizzonte e sentirsi travolti da mille pensieri? La risposta è scontata. Immaginate di avere Amalfi come sfondo: i ricordi si materializzano in una persona che abbiamo perso, ma che speriamo tanto ritorni a far parte della nostra vita: era accusi bella ca nun po’ capì.  Non resta che fare una promessa al mare. Quale sarà la vostra?

Napoleone: 8,5

 

Alba

Che i giovani vivano di notte è risaputo. I ragazzi preferiscono le albe ai tramonti e per loro dormire è un’azione ormai ritenuta superflua. Tancredi riesce a raccontarci le sue notti con un ritmo travolgente che ti invita a seguirlo e che ti trascina nei ricordi delle notti, magari estive, passate a fissare il soffitto, aspettando da soli l’ennesima alba e ad aspettare che tutto torni a posto.

Tancredi: 7,5

 

CIAOXADDIO

Ti ho detto ciao, mi hai detto addio, ma ci ho sentito un arrivederci amore mio.

“Dai, non te la prendere! Quella puntata su Netflix la rivediamo insieme! ” Immagino così lui che è appena stato lasciato e prova a giustificarsi.

Purtroppo quella litigata era l’ultima goccia, lei ormai non lo ama più.

Attenzione ai problemi di comunicazione!

Amò: 7,5

 

Respirare

Piano piano le cose stanno tornando alla normalità ma il Covid ha cambiato per sempre la storia. Abbiamo avuto paura, siamo stati distanti senza abbracciarci, abbiamo dovuto riprogettare la nostra estate. Ci sono mancate anche le piccole cose che abbiamo sempre dato per scontato come un caffè al bar la mattina o fare una passeggiata dopo lavoro. Adesso dobbiamo aiutarci l’uno con l’altro e ripartire: solo così andrà davvero tutto bene!

Ivan Brunacci: 7 +

 

Scarabocchi

Chissà quanti Scarabocchi ha disegnato Nicolaj Serjotti quando era un bambino. Crescendo non ha perso la sua creatività, ma le ha dato un’altra forma.

Scherza, gioca con il flow, incastra le parole tipo Lego.

Avaguardia musicale: un po’ Dalì, un po’ Kandisky.

Nicolaj Serjotti: 8

 

Meduse

Spazi aperti diventano stretti e angusti o monolocali che sembrano più grandi di Versailles. Claustrofobia e libertà si mescolano su strade buie percorse lentamente da giovani ubriachi e strafatti di marjuana. Pensieri che volano in cielo ricadendo a terra pochi metri più in la. Un millesimo di secondo che diventa eterno e ci trasforma in fragili sognatori.

E quella vita non sarà la mia. 

Ibisco: 9+

 

Tangenziale

Quando si è innamorati perdutamente, nonostante non si possa vivere quell’amore, niente e nessuno può cambiare le carte in tavola: non posso farci niente se non te ne frega niente di me. Ogni azione è inutile se la controparte non ricambia allo stesso modo il sentimento nonostante sei dentro la testa, sei tutto ciò che resta di quella festa. Dimenticare.

Dile:  7,5

 

Se insisti te lo do 

Non ha il sapore dell’amarena e del cioccolato, nemmeno di un amaro, eppure Cardo quest’estate ha deciso di farci scottare il palato con la piccante Se insisti te lo do. Se la quarantena ci ha indotto a essere autoriflessivi, Cardo ci invita invece a lasciarci andare sulle spiagge, magari della costiera Amalfitana, e magari senza costume su un pedalò che muove al largo. La colonna sonora perfetta per un più moderno Sapore di mare.

Cardo: 7

 

Sigarette

Inspiro nicotina e butto fuori tutte le insicurezze, come quelle di cui ci canta Modigliani. Il gesto di stringere tra i polpastrelli il filtro, che si appiattisce troppo in fretta quando si è nervosi, oppure ancora il senso di assuefazione evanescente di una sigaretta fumata in fretta sono il nascondiglio perfetto per le nostre piccole paure. 

Perchè, alla fine, il sapore amaro di catrame e cenere, non piace forse davvero a nessuno, eppure è uno dei pochi espedienti che si trovano per sfogare le proprie agitazioni. 

Modigliani: 7

 

Teletrasporto 

Teletrasporto, affrontando le esigenze di due persone costrette a stare lontano, è un brano che si adatta perfettamente alla nostra situazione attuale, dove la distanza (sociale e non) è diventata quasi la normalità. Quante volte nei mesi di quarantena avremmo voluto il teletrasporto per arrivare direttamente dalla persona amata in un solo momento

Magari si potesse davvero inventare il teletrasporto con un paio di scatoloni e un po’ di scotch, ma a volte anche crederci aiuta. 

I Giocattoli: 7,5

 

Bene dai

Io sto sul fondo, in fondo tu cosa ne sai. Ti dico sempre tutto bene dai.

Bene dai è la canzone per tutti quelli che non hanno voglia di dire sempre come stanno realmente. Quelli che fingono che vada tutto bene per non mostrare il loro lato più debole a chi molto probabilmente non ci capirebbe o almeno non fino in fondo. Vipra ci regala un brano che diventa un inno per tutti quelli come lui.

Vipra feat. Mr. Monkey: 7

 

Tra incanto e l’inferno

La passione  e l’amore possono bruciare come le fiamme dell’inferno. Esploriamo i sentimenti cercando la felicità, ma è importante stare sempre in guardia.

In una relazione bisogna stare attenti a non rimanere scottati, perché poi si ha paura a riaprire il cuore.

Francesco Aubry: 7

 

Ascolta la nostra Playlist su Spotify!