Band emergenti: Tutto quello che c’è da sapere sugli Sputnik!

La rockband San Cataldese SputniK nasce dalla volontà di due importanti membri del gruppo, Giulio Giammusso (detto Ralf) e Stefano Carletta (momentaneamente senza nickname). Questi 2 allegri personaggi provenendo da altre passate esperienze musicali decisero di mettere su non più garage-band o banal-band, cioè band banali che straripropongono i soliti beat del rock italiano come Vasco Rossi e Ligabue, seppur piacevoli ma ormai assillanti… L’allora batterista “Harry Potter” solo grazie a un colpo di fortuna, casualmente conosce il tutt’ora presente cantante Ireneo Palermo (detto Pony) il quale con molto piacere inizia una nuova esperienza musicale in prima persona, scoprendola più appagante e piacevole delle precedenti… In cerca di un bassista la band muove i primi passi: le prove, l’aggiunta di qualche brano di repertorio e scelte di vario tipo come all’inizio per ogni band un po’ azzardate e approssimative fino alla prima apparizione con un bassista temporaneo in prestito dal fato riscuotendo comunque un buon risultato per essere la prima esibizione. Siano benedetti san Luppolo e san Malto che in una afosa sera d’estate danno luogo allo sposalizio tra gli SputniK e il bassista Simone Sberna (detto Simuore), i quali tutt’oggi convivono insieme in un felice matrimonio. Dopo le prime apparizioni in pubblico viene improvvisamente a mancare il batterista Potter per le stesse cause misteriose per cui l’ufo di Roswell del 1947 si schiantò sul nostro beneamato e petrolifero pianeta Terra… A tutt’oggi risulta latitante e gli inquirenti sospettano che si sia nascosto sotto al mantello dell’invisibilità. Non contenti i due Santi prima citati si fanno rivedere e miracolano nuovamente gli SputniK i quali professano ormai una grande devozione nei loro confronti: il polistrumentista Stefano Carletta invita batterista Jacopo Bellini (detto Obama o anche Devy Morire) a far parte dell’allegra compagnia musicale, in cambio, si propone di far parte del gruppo a cui Jacopo già apparteneva. Mettete in forno a 180° per mezz’ora e voilà il piatto è servito!
Gli SputniK al completo da quel momento in poi hanno iniziato una crescita sempre più coinvolgente e stimolante tra le mille sfaccettature musicali esistenti e la loro voglia di trasmettere musica a modo loro facendo sussurrare e gridare ai loro strumenti il vero spirito della buona musica Rock che si spande nell’aria e coinvolgendo gli animi attorno.
L’affiatamento non solo musicale ma anche umano e fraterno fa da collante ed è presente in ognuno dei singoli componenti della Band.
Passione, istinto, pazzia, forza, ispirazione, fantasia, originalità, colore, carisma, genio, cuore ed evoluzione sono ad oggi i cardini della musica degli SputniK, i quali si propongono di crescere insieme alla musica e dare a chi li ascolta un motivo in più per amare il Rock e sempre un’esperienza indimenticabile nel cuore e nello spirito. Il resto lo farete voi…

Fonte: Pagina Facebook Sputnik Official https://www.facebook.com/SputnikrocbanD?fref=ts

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento