AUSTRALIAN OPEN: DAY 4 REPORT

Si completa il quadro del terzo turno degli Australian Open al termine della quarta giornata di torneo che ha confermato il grande stato di forma del numero 1 al mondo Djokovic. Il giocatore serbo ha praticamente stapazzato sul campo il russo Kuznetsov [88], concedendogli appena 5 game in tutta la partita, 1 soltanto nei primi due set giocati ad altissimo livello, prima di entrare in gestione (soprattutto fisica) nel terzo e chiudere per 6-4. Adesso al terzo turno lo attenderà un avversario più di livello, l’ex top10 Verdasco [33], ma è già chiaro a tutti come Djokovic voglia cancellare la “macchia” dell’eliminazione ai quarti di finale nella passata edizione dello slam.
Non brillano ma avanzano comunque al turno successivo il campione in carica Wawrinka [4] e Nishikori [5]. Lo svizzero chiude l’incontro per 3-0 ma deve conquistare due set al tie break, senza mai dominare pienamente il gioco e commettendo parecchi errori; mentre il giapponese perde il primo set contro il croato Dodig [86] prima di entrare lentamente in partita imponendo il proprio gioco e chiudere il match al quarto set con un tie break perfetto vinto a 0.
Bene gli altri top10 di giornata Ferrer [10] e Raonic [8], con quest’ultimo in particolare considerato da tutti la possibile sorpresa del torneo.
Tra le donne avanzano senza problemi le sorelle Williams, la Radwanska [6] e la Kvitova [4], tutte vincitrici per 2-0.
Da segnalare l’ottima prestazione della Azarenka [44] che dopo un brutto anno pieno di infortuni sembra essere tornata ai livelli del 2013 e lo dimostra battendo la Wozniacki [8] per 2-0.
Non ci dimentichiamo nemmeno oggi degli italiani. Se tra gli uomini deve salutare il torneo Lorenzi [64] sconfitto in rimonta in 4 set dal canadese Pospisil [60], tra le donne continua a vincere ma soprattutto a convincere la Giorgi [33], che anche oggi ha dato prova di grande maturità, battendo un’avversaria sicuramente alla sua altezza, ma stupendo per come ha saputo gestire il match nei momenti decisivi. Adesso la attende un banco di prova molto importante al terzo turno, dovendo infatti fronteggiare Venus Williams [18], ma vedendo le ultime prestazioni dell’italiana nulla sembra dato cosi’ per scontato.

A cura di Domenico Anzalone

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento