Verso il mio primo Primo Maggio | Team Indie Italia Mag

Di Marco Rasola

Quest’anno, per la prima volta dalla nascita della community di Indie Italia Mag, avremo il piacere di raccontarvi il concerto del Primo Maggio promosso da da Cgil, Cisl e Uil; direttamente dal backstage. Un grazie particolare ad iCompany che ha reso possibile tutto questo. Mercoledì, potrete seguire le cronache del Concertone attraverso gli occhi e gli schermi dei nostri inviati capitolini: Marco Sticchi e Marco Rasola che oggi ci racconta le sue suggestioni rispetto alla sua prima e imminente esperienza nel backstage di un grande evento.

Il mio primo Primo Maggio

Il primo maggio 2018 ero in Galles lontano dal grande evento Italiano che da più di 20 edizioni si svolge nella capitale, per essere precisi, con il 2018 è stata la 28esima edizione dell’evento.

Mi consolavo pensando che ero in Galles per suonare con una rock band ad un piccolo festival. Nulla di paragonabile a quello che stava per accadere a Roma. Ricordo bene che nel viaggio da Londra verso il mio palcoscenico, cercavo disperatamente di trovare streaming, live news o articoli del famoso Concertone al quale avrei voluto tanto partecipare anche solo come spettatore. Niente, troppo presto, troppo lontano, quando poi finalmente Google mi lancia un segno di speranza ed ecco le prime news, le prime foto.. che spettacolo incredibile!

Il concertone del Primo Maggio 2018, un muro di persone in festa, presentato da Ambra Angiolini e Lodo Guenzi, è stato uno degli italiani tra i più vari con artisti come: Giorgio Baldari, Braschi, Esposito, Maria Antonietta, Frah Quintale, Wrongonyou, Achille Lauro, Boss Doms, Mirkoeilcane, Nitro, Galeffi, Gemitaiz, Gazzelle, Willie Peyote, Erio,La Municipal, Zuin, Dardust ft. Joan Thiele, Canova, The Zen Circus, Francesca Michielin, John De Leo, Ministri, Gianna Nannini, Ultimo, Sfera Ebbasta, Max Gazzè & Orchestra Filarmonica Marchigiana, Ermal Meta, Carmen Consoli, Cosmo, Le Vibrazioni, Lo Stato Sociale, Calibro 35, Fatboy Slim.

Che evento! Una giornata infinita in nome della musica italiana.

Ed io ero in Galles.. .che scherzo, è mai questo?

Mi promisi che fosse cascato il mondo, nel 2019 sarei stato sotto il palco del Primo Maggio nonostante la “guerriglia “ di gente in festa e i vari lavori che avrei potuto accettare.

Eh invece niente, anche questa volta mi sbagliavo!

Pochi giorni fa ero nel mio appartamento di Londra, alle prese con gli esami universitari quando mi squilla il telefono, è un messaggio da Indie Italia Mag “vorresti lavorare con noi per il Primo Maggio?”.

Eh sì, quest’anno al Primo Maggio non solo ci partecipo come spettatore, ma avrò il grande onore di passare nel backstage e di vivere questo spettacolo a 360 gradi.

Il mio Primo Maggio sta durando una settimana, ho passato gli ultimi giorni a prepararmi e a pensare allo svariato numero di artisti che possibilmente avrò il piacere di incontrare. Durante la mia preparazione per questo evento pazzesco, mi sono anche imbattuto in diverse polemiche riguardanti le poche donne sul palco.

Le polemiche del pre Primo Maggio: e le donne?

Quest’anno non ci sono artiste soliste sul palco, tuttavia, le donne non mancano. Ci saranno infatti diverse donne impegnate nelle esibizioni con gruppi o coppie artistiche California dei Coma Cose, o Isabella Tundo de La Municipàl ad esempio.

Bisogna ricordare comunque che la vera e propria presenza femminile sarà soprattutto nel dietro le quinte e nella gestione del grandissimo evento infatti. Nelle posizioni apicali dell’organizzazione del Concertone romano ci sono Lucia Stacchiotti (Produttore esecutivo), Francesca Guida (Resp. Marketing), Paola D’Angelo (Resp. Tecnico), Chiara Concilio (Resp. Accrediti), Lara Maroni e Vittoria Camilla (Resp. Logistica), Erica Gasaro (Resp. Branded content), Valentina Aiuto (Resp. Promozione), Eufemia Scannapieco, Ylenia Cuccurullo, Ciana Lorenzo e Martina Sperduti (Social Media Design e Management).

Cosa aspettarci?

I presentatori come nel 2018 saranno Ambra Angiolini e Lodo Guenzi con una scaletta che presenterà diversi artisti.

Tra quelli più attesi, ci sarà uno dei grandi, forse il più grande della scena internazionale, uno dei più grandi compositori di musica degli ultimi 30 anni, Noel Gallagher, ex membro fondatore degli Oasis, chitarrista e cantante che ha regalato al mondo tra le migliori canzoni degli anni 90 e continua a regalare grandi emozioni con la sua band inglese High Flying Birds.

La musica italiana ha ancora molto da dare e noi saremo li a festeggiare, ricordare e raccontare quello che è uno dei più grandi eventi di musica italiani che ha luogo in occasione della giornata dedicata al lavoro e quindi a tutti noi che ogni giorno portiamo avanti la nostra causa, i nostri sogni e le nostre aspirazioni con impegno e proattività. Una dedicata ai diritti e ai doveri, con una soundtrack unica: quella dei brani di alcuni dei migliori artisti della scena musicale italiana.

Ecco la lista dei performers che si esibiranno sul palco di piazza San Giovanni nel concerto del 1 maggio:

  • Subsonica
  • Daniele Silvestri
  • Carl Brave
  • Anastasio
  • Achille Lauro
  • Manuel Agnelli feat. Rodrigo D’Erasmo
  • Omar Pedrini
  • Pinguini Tattici Nucleari
  • La Rappresentante di lista
  • La Municipàl
  • Ghali
  • Ex Otago
  • Motta
  • Negrita
  • Ghemon
  • Gazzelle
  • Canova
  • Come Cose
  • The Zen Circus
  • Eugenio in Via di Gioia
  • Fast Animals and Slow Kids
  • Rancore
  • Bianco feat Colapesce
  • Fulminacci
  • Dutch Nazari
  • Orchestraccia
  • LeMandorle
  • Izi
  • Eman
Please follow and like us:
error0