Cercando di fare breccia nel Cvore di Clavdio | Balena Festival | Intervista

A cura di Nicolò Granone

Il 26 aprile in occasione del Balena Festival ho avuto la possibilità di incontrare e intervistare Clavdio. Il cantautore romano è in tour con il suo primo album Togliatti Boulevard, disco si malinconico ma anche  ricco di autoironia.

Prodotto da Bomba Dischi è stato lanciato dal singolo Cuore che ha stupito tutti per la capacità di esplorare i sentimenti sempre con il sorriso e la capacità di apprezzare le piccole cose.

È la prima volta che vieni a Genova?

Si, ho fatto un giro qua e là e mi sono trovato bene, mi è piaciuta.

In Liguria invece sono venuto spesso da ragazzino quando andavo al mare da mio zio verso Sanremo ed è una terra alla quale sono molto affezionato.

Com’è nato Togliatti Boulevard?

Le canzoni sono nate piano piano, possiamo individuare un lasso di tempo di circa tre anni. C’era l’esigenza di descrivere un emozione, qualcosa che ti prende la sera o anche di mattina, un idea che nasce così che vuoi trasformare in un pezzo.Sono pretesti per esprimere un mood.

Ti sei ispirato a qualcuno?

No, non ho avuto un preciso artista come punto di riferimento per iniziare a suonare

Visto che siamo a Genova, c’è una canzone di De Andrè che preferisci?

A me piace molto il Bombarolo, non solo per la musica ,ma anche per il messaggio che nasconde

C’è una tua canzone alla quale sei più affezionato?

Non c’è una canzone preferita, sono tutte come figli. Non posso fare preferenze perché ci rimarrebbero male tutte le altre.

Cosa ne pensi della trap in Italia?

Io non la ascolto sinceramente a parte quelle cose che ti capita di sentire perché ormai è talmente diffusa. In realtà non me ne sono fatto un’opinione perché non la conosco bene. Probabilmente è una forma d’espressione nata adesso, una corrente che in molti stanno seguendo.

L’indie pop è esploso in questo momento?

Si, ma per me l’indie non è solo un genere di musica, vuol dire anche produrre in modo indipendente. Anche un ragazzino che fa trap in modo autonomo gestendo tutti i vari processi per la lavorazione di un brano può essere considerato indie.

Cos’è l’Olympique Togliatti?

È una squadra che abbiamo creato con degli amici per fare qualche torneo, volendo rappresentare l’identità di Roma Est. Sono 3 anni che la portiamo avanti ed è una cosa carina.

Il brano “Le tue gambe” è stato proprio ispirato da quelle strade dove io abito.

 

Please follow and like us:
error0