PH: Ufficio stampa

Giovanni Ti Amo e una relazione “ULTRAFRAGOLA” | Indie Talks

Potremmo fare una dichiarazione d’amore sostenendo che Giovanni Ti Amo ha uno dei suoni più sexy e romantici ora nel panorama italiano, le sue canzoni profumano di baci e sudore, romanticismo e passione.

Il nuovo disco ULTRAFRAGOLA rappresenta la naturale evoluzione del suo progetto, partendo però con la relazione con se stesso, accettandosi e scoprendosi. Per costruire relazioni con altre persone si deve avere il coraggio di offrire qualcosa di quello che si è, che si pensa e che si vive, altrimenti il rapporto crolla quando si entra nel profondo.

Questo disco porta ad una maturità artistica come se in un rapporto di coppia, dopo il divertimento iniziale, si ha la consapevolezza di andare oltre, provando a vivere la storia con obiettivi a lungo termine e una grande complicità nelle possibili difficoltà, affrontando i problemi anche fuori dalle coperte.

GIOVANNI TI AMO X INDIE TALKS

“DON GIOVANNI” è sesso, mentre “ULTRAFRAGOLA” amore?

Sono entrambi amore, forse ULTRAFRAGOLA è un amore più consapevole, anche più moderato, intenso in modo diverso, in maniera più duratura e a volte più sofferto. DONGIOVANNI era un amore un po’ più frivolo, più da “potrei innamorarmi ma non lo so”.

Perché il cuore spinge l’essere umano a fare promesse?

Perché comanda su tutto e non si può fare a meno di obbedirgli, per quanto uno può provare a contenersi.

PH: Ufficio stampa

Il posto più strano dove l’(hai fatto) un concerto?

Molto recentemente ho suonato al mercato comunale di viale Monza a Milano, ho fatto il soundcheck mentre le vecchiette compravano la frutta e la carne. Bellissimo.

Per quale artista hai una crush pazzesca da confidare in questa intervista?

beabadoobee e Ana Mena.

Sotto le coperte è consigliato divertirsi ascoltando le canzoni di Giovanni Ti Amo?

Sotto le coperte è consigliato ascoltarsi vicendevolmente perché quella dei corpi è la musica più bella, però sì, qualche pezzo mio può essere figo da sottofondo.

PH: Ufficio Stampa

 

Perché anche se un silenzio può essere un orgasmo come canti in 18+?

Quel silenzio di cui parlo in 18+ è in realtà un desiderio che si vorrebbe urlare ad alta voce, le cose che non si dicono sono quelle più rumorose in assoluto secondo me.

Fare musica ti eccita?

Moltissimo, soprattutto quando ci sono delle modulazioni interessanti.

Tradiresti mai Caserta con Milano?

Mai, Caserta lo sa che ora vivo a Milano ma è solo un’uscita tra amici.