TTIP(Transatlantic Trade and Investiment Partnership): OGM, No Grazie!

In questi giorni l’attenzione dei media è puntata sui risultati scientifici pubblicati dall’OMS, secondo i quali la carne lavorata e le carni rosse sono considerate cancerogene; nel frattempo  sono in piena attività le trattative sul TTIP tra l’UE e gli USA.

Cos’è il TTIP?

TTIP, acronimo di  “Transatlantic Trade and Investiment Partnership”, è il trattato di libero scambio tra U.S.A. e Unione Europea attraverso il quale si punta a rimuovere i dazi doganali e soprattutto la barriere commerciali esistenti tra le due parti. Apparentemente può sembrare un accordo per incentivare il libero scambio, in realtà, riduce in modo sostanziale i diritti sul lavoro, sull’ambiente, sulla sicurezza e sui diritti dei consumatori.

tipp-comic

Perché?
Se l’Europa firmasse tale accordo, sarebbe obbligata a introdurre i vari prodotti americani composti per la maggior parte da OGM, carne agli ormoni, nonostante tali pratiche siano vietate nel Vecchio Continente già da tempo. Ciò significa che il consumatore non sarebbe più tutelato perché non potrebbe più essere garantita la sicurezza e la qualità del cibo sulle nostre tavole; a questo si aggiungono i gravi danni causati ai produttori italiani ed europei che sarebbero schiacciati dalla concorrenza, costretti a terminare la produzione e lasciare il posto ai cibi americani che verrebbero venduti a  prezzi più bassi a discapito della salubrità degli alimenti.

kun-comics

Negli USA, infatti, vengono fissati standard qualitativi  molto inferiori rispetto a quelli europei e sicuramente con un impatto negativo per la salute. I prodotti europei e in misura maggiore quelli italiani, invece, sono sottoposti a controlli severi e precisi che garantiscono un’alta qualità dei cibi che acquistiamo. Con questo si spiegano gli incalcolabili danni che attendono il nostro paese e l’intera Europa a partire da quelli inflitti al produttore per terminare con quelli causati al consumatore. I mass media ne parlano poco, i notiziari ignorano lo svolgimento di queste trattative e non è assolutamente facile incontrare articoli o inchieste televisive su tale argomento.

Tuttavia, qualche sparuto temerario dei palinsesti ci ha provato. Parliamo di Report, programma di giornalismo d’inchiesta che va in onda la domenica in prima serata su Rai 3, che ha dedicato un’intera puntata al tema del TTIP.

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-9ed45d77-878a-4e7b-a531-df8fa39695bc.html

At4hdzE68PfUlpwppat9ctnKT_FPy-B2A4q4gyrdZQa4

Qual è l’obiettivo del TTIP?
Coloro che partecipano alla trattative sono le Corporation il cui scopo è certamente quello di incrementare le vendite nei paesi europei e se il TTIP venisse approvato, gli investitori esteri potrebbero citare in giudizio gli stati europei qualora questi non rispettassero gli accordi. Inoltre, le controversie sarebbero decise da tribunali privati e sovranazionali; significa che questioni di carattere nazionale con un impatto sui cittadini vengono risolte da privati i cui interessi prevalgono sulle leggi comunitarie. Questo trattato, insomma, demolisce i diritti che sono alla base della comunità europea e oltre a tutti gli aspetti negativi brevemente esposti occorre menzionarne uno, il più importante: l’illegittimità democratica del TTIP. Le trattative stanno avvenendo nella più alta riservatezza ed è esclusa ogni partecipazione del pubblico, di noi cittadini.

satira-democrazia-2-colw

Bisogna fermare il TTIP!
È in corso una raccolta firme che a oggi ha superato i 3 milioni di aderenti. Il 10 Ottobre un folto gruppo(circa 250.000)ha protestato a Berlino ma occorre fare di più ed essere più numerosi.
Dai il tuo contributo con una firma accedendo a https://stop-ttip.org/

A cura di Cristina Sferrazza

Fonti

http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-9ed45d77-878a-4e7b-a531-df8fa39695bc.html

http://www.ilpost.it/2014/11/06/ttip-2/

Please follow and like us:
error0

Lascia un commento